ENOGASTRONOMIA



La Bisciola, tradizione natalizia valtellinese

Una ricetta deliziosa in cui noci, fichi e uvetta si incontrano

Il connubio perfetto di sapori antichi, intensi, armoniosi e indimenticabili per il palato: ecco la Bisciola. Chiamata anche “panettone valtellinese” o, in dialetto locale, “pan di fich”, questa specialità culinaria non manca mai sulle tavole valtellinesi, soprattutto durante il periodo delle feste natalizie. Le origini della Bisciola sono antiche e quasi avvolte da un’aura di mistero: si narra infatti che la ricetta risalga intorno al 1700, quando Napoleone sostò per un periodo in Valtellina, prima di concludere la Prima Campagna d'Italia.

Il dolce è tipico di una cucina semplice, arricchita con frutta secca (fichi, uvetta, noci, nocciole e pinoli) che regala a ogni commensale una dolcezza e una croccantezza irresistibile, sprigionando a ogni morso i profumi e i sapori genuini della Valtellina: la perfetta conclusione di ogni pasto!

Ecco gli ingredienti e la ricetta della tradizione.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 100 g latte intero
  • 2 uova
  • 40 g di burro
  • 40 g di zucchero
  • 200 g di farina bianca
  • ½ bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • 100 g di noci
  • 20 g di pinoli
  • 100 g di uva sultanina
  • 60 g di nocciole
  • 150 g di fichi secchi

Preparazione:
Il primo passo per preparare la Bisciola secondo la tradizione è impastare in una ciotola capiente (o nell'impastatore) il latte, un uovo, il burro precedentemente ammorbidito, lo zucchero e la farina miscelata con lievito e sale. Una volta ottenuta una pasta liscia, omogenea e abbastanza morbida, aggiungere a proprio piacimento la scorza di limone e la frutta secca sminuzzata.
Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati tra di loro, versare l'impasto su un piano infarinato e iniziare a lavorarlo con le mani dandogli una forma allungata. Realizzata la “bisciola”, deporla sulla teglia da forno imburrata e inciderla longitudinalmente, per far si che durante la cottura possa cuocere meglio anche all’interno.
Per dare un tocco di colore in più al dolce, spennellarlo con l'uovo sbattuto e metterlo in forno a 160°C-180°C per 30-40 minuti.

Un’idea in più: la Bisciola si può accompagnare con la panna montata, il caffè o, come vuole la tradizione, può essere appena imbibita nella grappa.

 



Da non perdere


Informativa sulla privacy

© 2021 - Consorzio Turistico Media Valtellina - P.IVA 00824670145