ENOGASTRONOMIA



I Pizzoccheri IGP, il tesoro di Teglio

Qui, con grano saraceno, formaggio Casera DOP e burro d’alpe nasce la ricetta principe della cucina valtellinese

Ricetta della tradizione contadina cucinata con ingredienti semplici, i Pizzoccheri IGP sono diventati il vero e proprio piatto simbolo della cultura culinaria valtellinese: la loro genuinità e il loro gusto unico hanno saputo conquistare anche i palati più esigenti. Dalle origini antiche, i pizzoccheri sono una pasta saporita e unica nel suo genere, dal colore scuro, ottenuta dall’equilibrato mix di farina nera di grano saraceno e farina bianca. Lavorata fino ad ottenere delle tagliatelle, la pasta viene poi cotta con verze e patate e condita generosamente con burro d’alpe e formaggio Casera locale.

L'Accademia del Pizzocchero di Teglio è la custode per eccellenza dell’autentica e originale versione di questa antica ricetta. Nata dall’esigenza di creare un vero e proprio organismo di tutela del pizzocchero per difenderlo dalle possibili imitazioni, al tempo stesso l’Accademia ha il compito di valorizzare il piatto-icona valtellinese come esempio fondamentale della cultura culinaria antica e locale.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 400 g di farina di grano saraceno
  • 100 g di farina bianca
  • 200 g di burro
  • 250 g di formaggio Valtellina Casera DOP
  • 150 g di formaggio grana grattugiato
  • 200 g di verze
  • 250 g di patate
  • uno spicchio di aglio
  • pepe

Preparazione:
Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorarle per circa 5 minuti fino ad ottenere una pasta omogenea. Con il mattarello tirare la sfoglia a uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale ricavare delle “fasce” di 7-8 centimetri, sovrapporle e tagliarle nel senso della larghezza per ottenere delle perfette tagliatelle larghe circa 5 millimetri.
Nel frattempo, cuocere le verze a piccoli pezzi e le patate a cubetti in abbondante acqua salata e, dopo circa 5 minuti, unire i pizzoccheri alla cottura.
Trascorsa una decina di minuti raccogliere i pizzoccheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere il tutto con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera DOP a scaglie, proseguire in questa operazione alternando pizzoccheri e formaggio. Come tocco finale versare abbondantemente il burro precedentemente fritto con uno spicchio d’aglio e aggiungere una spruzzata di pepe a proprio piacimento.

Un’idea in più: nella ricetta dei Pizzoccheri IGP le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a seconda della stagione, con coste o fagiolini.

 



Da non perdere


Informativa sulla privacy

© 2021 - Consorzio Turistico Media Valtellina - P.IVA 00824670145